Dragon Boat

Il Dragon Boat e' una disciplina sportiva diffusa in tutto il mondo che prevede gare su imbarcazioni standard lunghe 12,66 metri e larghe 1,06 metri con la prua  a forma di testa di drago e la poppa a forma di coda di drago.

Queste imbarcazioni sono sospinte da 20 atleti, seduti su 10 panche a coppie di due,  il ritmo è  scandito dal tamburino che seduto a prua (dando la schiena alla direzione della barca) dà il tempo di pagaiata e incita l’equipaggio, mentre il timoniere a poppa dell'imbarcazione tiene la direzione con un remo lungo circa 3 metri.

Le gare (a livello internazionale) si svolgono sulle distanze classiche dei 200 metri , 500 metri  e 1000 metri. In Italia si svolgono inoltre molte gare di gran fondo, su distanze variabili da 10 km ai 25 km, come ad esempio Cavallino-Trporti (VE) 11km,  Gardalonga (BS) 24 km,  Zanzadrago (PV) 18 km, e la Maratona del lago Iseo (BS)  23 km.

A livello nazionale e internazionale vengono  riconosciute le categorie OPEN (con riferimento al maschile), FEMMINILE e MISTO.
Quest'ultima categoria prevede equipaggi con minimo 8 donne in barca.

Le origini di questa disciplina sportiva risalgono ad oltre 2000 anni fa quando, narra la leggenda, il poeta e statista cinese Qu Yuan si getto' nel fiume Mi-Lo con un atto disperato per protestare contro le vessazioni cui veniva sottoposto il suo popolo dal governo di allora. I pescatori saputa la notizia si lanciarono con grandi barche alla ricerca del corpo di Qu Yuan sbattendo con forza le acque con i remi per allontanare i pesci. Da allora e' nata una tradizione che ricorda quel giorno e si celebra in tutto l'oriente il quinto giorno della quinta luna con Festival di Dragon Boat .

Attualmente sono riconosciute le seguenti federazioni:
European Dragon Boat Federation (EDBF)
International Dragon Boat Federation (IDBF)
FICK Federazione Italiana Canoa Kayak  sez. Dragon Boat
FIDB Federazione Italiana Dragon Boat

Nel 2004 i mondiali tornano in Cina a Shanghai dove l' Italia ha partecipato con oltre 120 atleti tra cui, per la prima volta, un equipaggio delle donne in rosa, le Breast Cancer Survivors.

Il 2003 è  anche l'anno in cui i campionati europei per club si disputano nel nord Italia a Auronzo di Cadore in provincia di Belluno.
Nel 2005 l'Italia ha partecipato ai Mondiali a Berlino, poi nel 2006 agli Europei di Praga e nel 2007 ai mondiali di Sidney.
Nel 2008 gli Europei di Sabaudia hanno portato il movimento del Dragon Boat Italiano all'attenzione dei media. E' stato l'europeo con più ampia partecipazione di nazioni e partecipanti. Ben 15 Nazioni e 1500 Atleti!


Pagaia
La pagaia utilizzata nel dragonboat è quella semplice, formata da pala, manico e impugnatura (oliva). Anche le pagaie sono standardizzate dal regolamento della Federazione Internazionale, e sono ammesse alle gare solo quelle prodotte da rivenditori autorizzati. La gamma dei materiali utilizzati nelle pagaie va dal legno convenzionale fino a moderni materiali come alluminio/plastica o carbonio. Nello sport agonistico la lunghezza della pagaia è regolamentata e varia da un minimo di 1,05 m a 1,30 m, mentre la forma della pala è rigorosamente standard ed ha una larghezza massima di 18 cm.


Timone
Il timone della barca è costituito da un remo dritto lungo circa 3 metri, di regola è fissato al blocco del timone e sporge in acqua per lo più a babordo (cioè sul lato sinistro). È impugnato da un timoniere che tiene la rotta della barca.

La Canottieri Brescia possiede un Dragon Boat  (Donoratico) completo di tutti gli accessori, con il quale ha partecipato nel corso del 2011 a tutte le manifestazioni organizzate nel nord- centro Italia, ottenendo dei risultati lusinghieri, tra i quali spicca la vittoria alla Maratona del lago di Iseo  di 22 km percorsi in 2 ore e 7 minuti.


 

Seguici anche su

Instagram

Contatore

Content View Hits : 58708